Adv

Il Sottosegretario allo Sviluppo Economico, Davide Crippa, ha firmato, in rappresentanza dell’Italia, la Dichiarazione di Tokyo. Quest’ultima sancisce l’unione d’intenti di molti Stati verso un futuro più pulito, sfruttando forme di energia alternative.

Il 24 Ottobre 2018, a conclusione dell’Hydrogen Energy Meeting, svoltosi il 23 Ottobre 2018 in Giappone, è stata siglata la Dichiarazione di Tokyo da tutti i Paesi partecipanti.

Come già trattato da Offerte.News Davide Crippa, durante un incontro tenutosi a Linz (Austria) il 17 e 18 Settembre 2018, si era espresso favorevole, insieme ad altri 25 Stati membri, allo sviluppo dell’idrogeno sostenibile. In quell’occasione era stato redatto un documento denominato Hydrogen Initiative.

Con la successiva Dichiarazione di Tokyo è stato fatto dunque un passo in più. Alla Dichiarazione si è arrivati a conclusione di un confronto avvenuto tra aziende private, delegati e associazioni dei Paesi impegnati nel settore dell’idrogeno. L’incontro e il lavoro svolto sul tema hanno mostrato cooperazione verso la ricerca, lo sviluppo e la diffusione delle nuove tecnologie atte alla produzione di energia pulita.

La Dichiarazione di Tokyo è un documento nel quale i rappresentanti dei Paesi partecipanti si impegnano a collaborare per sviluppare energia pulite e sostenibili utilizzando fonti rinnovabili come l’idrogeno. L’intento è quello di impiegare tale fonte nella vita privata, nell’industria e nei trasporti.

Affinché tale percorso possa realizzarsi risulta necessaria la collaborazione e la cooperazione dei diversi Stati, non solo nella ricerca e nello sviluppo, bensì anche nella condivisione delle informazioni, nella sensibilizzazione dei protagonisti di tale processo, nella collaborazione sulle tecnologie e sulla regolamentazione. Dunque risulterà indispensabile una buona comunicazione tra i vari Stati.

Il Sottosegretario Davide Crippa, durante la sua visita in Giappone, ha anche partecipato ad un evento atto a promuovere il Made in Italy organizzato dall’Ambasciata in collaborazione con la Ferrari. Inoltre, ha successivamente preso parte a un incontro con membri di aziende giapponesi attive nel settore energetico (per future collaborazioni).

Adv