Adv

L’Agcm, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ha emesso quattro provvedimenti cautelari a quattro siti di vendita online che utilizzano il metodo buy and share.In data 13 Dicembre 2018 l’Autorità, grazie al lavoro d’indagine svolto dal Nucleo Antitrust della Guardia di Finanza, ha potuto prendere provvedimenti a tutela dei consumatori. Il meccanismo di vendita definito buy and share consiste nel proporre ai potenziali clienti-consumatori i prodotti ad un prezzo particolarmente scontato e, per poter ottenere tali prodotti, è necessario che i consumatori coinvolgano altri consumatori (almeno due) a fare gli stessi acquisti, effettuando una prenotazione per un importo uguale o superiore alla prima.

Grazie alle indagini svolte dalla Guardia di Finanza è stato possibile scoprire il meccanismo utilizzato dagli operatori in questione. In una prima fase di promozione, tramite lo scorrimento delle liste e la consegna dei beni tecnologici prescelti, si acquisisce il credito. Non appena il primo importo viene versato da un alto numero di consumatori, lo scorrimento della lista comincia a rallentare fino a fermarsi. I consumatori, a quel punto, non possono più lasciare il sistema né essere rimborsati della somma inizialmente versata.

Secondo l’autorità, un sistema di vendita del genere non fa che ingannare i consumatori, poiché il metodo in questione consente di ottenere un numero crescente di acquisti, che possono essere considerati in realtà come delle prenotazioni, riuscendo a funzionare solo se il loro procedimento si svolge in rapida e costante espansione.

Le società verso le quali sono stati emessi i provvedimenti cautelari sono: Zuami S.r.l.s con il sito zuami.it: Shop Buy S.r.l.s con il sito shopbuy.it; Gladiatori Roma S.r.l.s con il sito listapro.it e Ibalo S.r.l.s con il sito ibalo.it. Gli operatori in questione hanno ricevuto l’ordine di sospendere ogni attività che utilizzi la suddetta modalità di vendita, con la conseguente adesione di altri consumatori. Inoltre dovranno anche sospendere la vendita di prodotti che vengono presentati come disponibili, ma in realtà non sono ancora pronti per la consegna.

Adv