Consumatori

Polizze RC Auto e Coronavirus: l’attenzione degli italiani si sposta sui comparatori online

Nonostante l’emergenza sanitaria attuale e le limitazioni imposte sugli spostamenti da parte del Governo italiano, il decreto Cura Italia non ha ancora previsto alcuna sospensione dei pagamenti sul fronte assicurazioni auto e moto.

Per questi motivi, come emerge da alcune statistiche condotte dal comparatore SOStariffe.it, i cittadini si sono avvicinati in quest’ultimo periodo all’utilizzo di comparatori del settore RC Auto alla ricerca della soluzione personalmente più adatta privilegiando queste piattaforme ad hoc, piuttosto delle mere ricerche online in ambito assicurativo.

Infatti, con il decreto sopracitato, si garantisce al guidatore solo una proroga della copertura variabile tra i 15 e i 30 giorni dopo la scadenza assicurativa, prima del subentro della nuova polizza. Conseguentemente l’interesse del cittadino medio per il campo delle RC Auto rimane alto.

Inizialmente le ricerche online nel settore assicurativo avevano subito un calo del 20%, per poi rivedere una crescita graduale. Nel prossimo quadrimestre si prospetta un brusco calo delle immatricolazioni e attualmente si registra un calo anche per quanto riguarda i premi assicurativi e i costi delle polizze Auto.

Dalle statistiche si evidenzia come i tempi di permanenza da parte di clienti e fruitori all’interno delle piattaforme di comparazione prezzi sia aumentato del 20%, portando ad un aumento del tasso di vendita del 10%. Il mercato automotive, infatti, risulta essere ormai fermo, a scapito invece di shopping online e acquisti con domiciliazione per i beni di prima necessità, con rispettivo aumento dell’utilizzo di siti di e-commerce pari ad oltre il 15% rispetto alla media dello scorso anno.

Dal momento che, nello stato attuale, i cittadini hanno più tempo a disposizione, si nota come, all’interno di siti di comparazione, i questionari funzionali per la ricerca e la richiesta di preventivi ad hoc, vengono adesso compilati con più attenzione, riuscendo così anche ad ultimare l’acquisto con più facilità.

Nei suddetti questionari, che saranno inviati in tempo reale alle agenzie assicurative, dovranno essere inseriti dati relativi al sottoscrittore, al veicolo che si intende assicurare e alle eventuali garanzie accessorie che si vorrebbero aggiungere alla polizza RC.

Si è evidenziato come il target di chi ricerca assicurazioni auto online in questo periodo non ha subito grandi cambiamenti sociodemografici rispetto ai mesi precedenti, bensì, però, si è notato come il consumatore abbia maggior interesse nel finalizzare l’acquisto, perché, spesso, con polizza in scadenza.

Roberto Pierri, Manager responsabile della BU Assicurazioni di SOStariffe.it, rivela:

Quello che registriamo è una maggiore qualità del traffico, nonostante le ricerche siano fisiologicamente in diminuzione. I consumatori, infatti, usano i comparatori come bussole per orientarsi tra le offerte presenti sul mercato, senza finalizzare necessariamente l’acquisto durante la prima sessione di navigazione. In questo momento particolare, invece, hanno la necessità di concretizzare quanto prima la sottoscrizione delle polizze in decorrenza e procedono all’acquisto in pochi clic e con risparmi notevoli sul premio.

A una brusca riduzione della circolazione consegue una riduzione della sinistrosità con effetti diretti sull’andamento dei premi. Quello che notiamo a partire dalla settimana del 2 marzo è una progressiva riduzione dei premi RC Auto che ha toccato la scorsa settimana picchi di oltre il 20% rispetto al periodo pre-crisi.

Le regioni maggiormente interessate dal calo dei premi RC Auto sono, in ordine, Puglia (-23,4%), Lombardia (-20,1%) e Liguria (-18,6%). Le uniche ad aver registrato un aumento, invece, sono Valle d’Aosta (+2,7%) e Abruzzo (14,6%). Se si considera l’intera Italia, in media la riduzione dei premi assicurativi è stata dell’11,6%.

Inoltre si registra in Italia anche un forte calo delle polizze moto, le quali, dopo un primo incremento del 100% sui volumi di febbraio, ha subito un decremento del 45% nelle prime settimane di marzo.

Conclude Pierri:

Gli inasprimenti alla mobilità previsti nell’ultimo Dpcm del 22 marzo non faranno che alimentare questo trend ribassista. Il nostro consiglio per i consumatori in decorrenza è di sfruttare al meglio questo periodo per risparmiare sulla polizza auto. In SOStariffe.it aggreghiamo le migliori tariffe sul mercato diretto e non c’è momento migliore per sfruttare comodamente da casa i vantaggi offerti dalla comparazione online: varietà di scelta, trasparenza, risparmio.

Le polizze moto hanno un fortissimo andamento stagionale che va da metà Febbraio a maggio inoltrato. L’anno sembrava iniziato molto bene con volumi più che raddoppiati nelle ultime settimane di febbraio rispetto lo scorso anno. L’avvento della crisi e delle misure distruttive ha purtroppo bloccato la crescita e registriamo un calo del 45% sul mese di marzo, il più importante per questo tipo di polizze. Non sappiamo quanto dureranno le manovre restrittive, ma se le misure introdotte in queste settimane dovesse allentarsi nel prossimo mese, contiamo di recuperare parte del lavoro perduto per metà maggio.

Si nota, inoltre, come gli assicurati online abbiano età generalmente compresa tra i 35 e i 54 anni dei quali il 41% risiede nel Nord Italia, il 36% al Sud e sulle isole, e il restante 23% al centro e spesso si tratta di cittadini sposati o con figli a carico.

Si riscontra inoltre come essi appartengano ad una fascia di reddito medio-bassa: il 48% del target è infatti costituito da operai e impiegati, il 23% ha un reddito più elevato, mentre il 19% è composto da pensionati, i quali, non avvezzi alla tecnologia, ricorrono frequentemente ai call center.

 

Per rimanere sempre aggiornati su nuovi post di Offerte.News è possibile iscriversi gratis al canale ufficiale di Telegram. Se questo post vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Offerte.News su Facebook, Instagram e Twitter.

Tag
Adv

Articoli Correlati

Back to top button
Close